Citigroup: utili in calo -27% a $3,5 miliardi. Ma meglio delle attese

15 Aprile 2016, di Laura Naka Antonelli

Focus sugli utili del colosso bancario Citigroup, che sono scesi, ma hanno battuto le attese del consensus. La banca newyorchese ha riportato nel primo trimestre del 2016 utili per $3,5 miliardi, o $1,10 per azione, contro gli utili di $4,77 miliardi, o $1,51 per azione, dello stesso periodo dell’anno precedente. Il calo degli utili è stato del 27% ed è stato provocato  dalle deboli performance delle divisioni di trading e investment banking.

In flessione anche il fatturato, che ha segnato -11%, a $17,56 miliardi contro i $19,74 dello stesso trimestre dell’anno precedente. Ma anche in questo caso il risultato ha battuto le stime, visto che gli analisti avevano previsto un valore a $17,46 miliardi.

Da ricordare che nel 2015 Citigroup ha riportato utili, su base annua, al livello record in quasi un decennio,  e spese annuali più basse anche in questo caso in più di dieci anni.

Nella giornata di mercoledì, tra l’altro, Citigroup è stata l’unica grande banca a superare il test delle autorità di regolamentazione; una sorta di stress test in cui la banca deve dimostrare di resistere in caso di crisi.

Le quotazioni di Citigroup sono scese -13% da inizio anno, peggio della flessione -8% che ha riportato l’indice KBW Nasdaq dei titoli bancari, nello stesso arco di tempo considerato.