Citigroup: dipendenti senza vaccino verranno licenziati a fine mese

7 Gennaio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Citigroup si prepara a licenziare i dipendenti non vaccinati, applicando una politica precedentemente annunciata lo scorso anno. E’ l’indiscrezione riportata oggi dall’agenzia stampa Bloomberg. I dipendenti non vaccinati saranno messi in congedo non retribuito il 14 gennaio e perderanno il lavoro alla fine del mese.

Citi sarà così la prima grande banca di Wall Street a iniziare a far rispettare una politica “no-jab, no job”, mentre il settore finanziario è alle prese con l’arduo compito di riportare in sicurezza i lavoratori in ufficio.

Citigroup a ottobre dichiarò che richiederà ai dipendenti statunitensi di essere vaccinati contro il COVID-19 come condizione per il loro impiego. In queste settimane tutte le maggiori banche USA hanno detto ai dipendenti di lavorare da casa, ma molte di loro sono pronte a tornare a chiedere la presenza in ufficio inasprendo le condizioni. Tra queste Goldman Sachs che chiederà ai dipendenti di essere vaccinati dal 1 febbraio verrà richiesto un booster per tutti i dipendenti idonei a ricevere la nuova dose.