Citi: troppa esuberanza sui mercati, meglio la presa di beneficio

6 Marzo 2017, di Alberto Battaglia

“Pensiamo si dovrebbe vendere, non solo in euro, ma anche più in generale”, questa è il passaggio chiave di una nota dei Matt King, Global Head of Credit Products Strategy presso Citi. “Che cosa dovrebbe fare un gestore quando a inizio marzo le asset class hanno giù superato le aspettative per il ritorno annuo? Prendere beneficio e tenersi libero il resto dell’anno, ovviamente!” scrive l’analista pur ammettendo che per il momento il sentiment resta ancora verso ulteriori rialzi. Ma ci svariate ragioni per scommettere che qualcosa potrebbe rivelare un’eccessiva esuberanza dei mercati: dalle prospettive di crescita, forse sovrastimate, alle valutazioni P/E sul prezzo delle azioni (alte), alla prospettiva di minori stimoli monetari in futuro.
“Per farla breve, i mercati sembrano prezzare tutti lati positivi” dello scenario attuale “e nessuno di quelli negativi”, conclude King.