Cina: vendite al dettaglio deludono, rallenta la produzione industriale. Giù tasso di disoccupazione

17 Maggio 2021, di Mariangela Tessa

Segnali contrastanti dall’economia cinese. Secondo i dati del Bureau of Statistics cinese, la produzione industriale è cresciuta ad aprile, registrando un incremento del 9,8%, come il consensus e in calo dal +14,1% del mese precedente. Da inizio anno la produzione segna un +20,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente dopo +24,5% rilevato a marzo.

Peggio delle attese, invece, le vendite al dettaglio. I consumi, infatti, registrano sempre ad aprile un incremento del 17,7% su base annua dopo il +34,2% rilevato a marzo. Le stime del mercato erano per una crescita del 24,9%. Dall’inizio dell’anno fino ad aprile, il dato è salito del 29,6%, in lieve calo rispetto al +33,9% del periodo gennaio-marzo.

Il tasso di disoccupazione infine è sceso al 5,1% ad aprile dal 5,3% precedente.