Cina, nuove regole Borsa. Seduta Shanghai sarà chiusa se ribassi oltre -7%

7 Dicembre 2015, di Alberto Battaglia

ROMA (WSI) – Dal prossimo gennaio la volatilità dei mercati cinesi di Shanghai e Shenzen sarà controllata da un meccanismo di blocco temporaneo (di 15 minuti) che si attiverà allorquando l’indice Csi 300 crollerà o salirà più del 5%. Lo ha comunicato L’Autorità per la regolazione del mercato della Cina che ha disposto, inoltre, il blocco dell’intera seduta nel caso in cui la variazione dell’indice dovesse superare il 7%, al fine di evitare “rischi sistemici”.

Vengono modificate, infine, le regole sugli orari di contrattazione per gli scambi dei contratti legati agli indici di borsa, ridotti sempre nella prospettiva di riduzione della volatilità. Si tratta del tentativo di ristabilire una certa fiducia nel mercato dopo il crollo sperimentato la scorsa Estate.