Cina, boom di default societari nel primo trimestre

3 Aprile 2017, di Alberto Battaglia

Sono già sette le società cinesi emittenti di bond che hanno dichiarato default nel 2017, sotto il peso del deleveraging; nel complesso dell’anno precedente erano state 29. Lo comunicano i dati dell’agenzia Bloomberg. “Le società deboli non possono vendere bondo, il che aggiunge pressione al loro flusso di cassa”, da detto la senior analyst della China Merchants Bank, Liu Dongliang, “il ritmo dei defauld continuerà. Sarà ancora più difficile per le compagnie deboli vendere bond in quanto i rendimenti delle obbligazioni societarie potrebbero salire ancora: l’attuale rendimento non fornisce un adeguato premio per il rischio”.