Cina: banca centrale in soccorso degli istituti di credito più piccoli, riduce riserve obbligatorie

6 Maggio 2019, di Mariangela Tessa

Mentre si riaccende il conflitto tra Cina e Stati Uniti, la Banca centrale cinese va in soccorso delle banche di piccole dimensioni e taglia di tre punti percentuali il tasso di riferimento per le riserve obbligatorie.

Il tasso in questione viene abbassato all’8% a partire dal 15 maggio dall’11% attuale. Questa mossa permetterà di liberare 280 miliardi di yuan (37 miliardi di euro) di fondi supplementari per favorire gli investimenti.