CGIA Mestre: fisco come Grande Fratello, “ci controlla” con 161 banche i dati

24 Maggio 2021, di Mariangela Tessa

Il Fisco ha 161 schede su ognuno di noi che riportano la nostra capacità reddituale, i consumi e il livello di ricchezza. Lo rileva l’Ufficio Studi della Cgia di Mestre, specificando che si tratta di un dato teorico e provocatorio, in quanto ogni giorno l’Amministrazione finanziaria riceve e cataloga miliardi di dati di ogni genere che, però, solo in piccola parte riesce a “utilizzare”, in particolar modo, per contrastare l’evasione fiscale.

La macchina tributaria dispone di un Sistema Informativo della Fiscalità (SIF) costituito da 161 banche dati che dovrebbero cominciare a dialogare fra loro. La Cgia rimarca come chi è “targato” soffra di una oppressione fiscale che non ha eguali nel resto d’Europa mentre chi “sguazza” nell’economia sommersa ha pochissime possibilità di essere scoperto e sanzionato.