CGIA Mestre: crisi Covid rischia di aumentare l’esercito di lavoratori in nero

28 Settembre 2020, di Mariangela Tessa

La crisi causata dal coronavirus potrebbe aumentare in Italia l’esercito dei lavoratori in nero. Secondo le previsioni dell’Istat, entro il 2020 circa 3,6 milioni di persone rischiano di perdere il posto di lavoro.

Lo rileva la CGIA di Mestre segnalando che una parte di questi esuberi verrà “assorbita” dall’economia sommersa. In Italia ci sono 3,3 milioni di irregolari (38% al Sud) e, producono 78,7 miliardi di euro di valore aggiunto sommerso.