Cattolica: utile netto primi nove mesi +178,6% su base annua, l’AD: ‘Generali ha accelerato nostra performance’

17 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Cattolica Assicurazioni ha reso noto che l’utile netto di Gruppo è salito nei primi nove mesi del 2021 a €116 milioni, +178,6% rispetto ai €42MLN dello stesso periodo del 2020. Decisa crescita per la raccolta premi (+16,5%) con “ottimo mix solvency ratio al 193%”.

L’utile adjusted dei primi nove mesi si è attestato a €175mln, in forte crescita rispetto allo stesso periodo del 2020, quando era ammontato a €116 milioni. “Tale KPI comprende la plusvalenza relativa alla cessione di Lombarda Vita pari a €104 milioni”.

“La raccolta premi complessiva del lavoro diretto ed indiretto Danni e Vita è cresciuta del 16,5% a €3,700 miliardi. Nel business Vita si riscontra un incremento del 29,5% dovuto alla ripresa della produzione. In aumento del 2,0% anche la raccolta del business Danni diretto grazie al Non Auto”.

Così Carlo Ferraresi, Amministratore Delegato del Gruppo Cattolica Assicurazioni:

“Le capacità industriali del Gruppo e la gestione disciplinata del business ci permettono di presentare oggi risultati molto solidi dal punto di vista tecnico e operativo. La raccolta premi è in aumento in entrambi i rami
di business, con una forte crescita delle unit linked e un ottimo indice di profittabilità Danni. Inoltre, l’utile netto, in forte crescita in questi primi nove mesi dell’anno, conferma il solido andamento tecnico e commerciale del
Gruppo. Questi risultati sono l’espressione della nostra capacità di generare profitti, anche grazie a una presenza diffusa e capillare su tutto il territorio italiano e alla professionalità delle nostre persone e delle Reti agenziali e
bancarie. La partnership con il Gruppo Generali ha accelerato la nostra performance e la sempre maggiore integrazione di competenze e tecnologie ci permetterà, anche alla luce del nuovo assetto di controllo, di diventare sempre più apprezzati dal mercato e dalle comunità in cui operiamo”.

“A partire dal 5 novembre 2021 – viene di fatto ricordato -Assicurazioni Generali S.p.A. è diventata l’azionista di controllo del Gruppo Cattolica con l’84,475% del capitale sociale”.