Castelli (MEF): “Necessaria pulizia magazzino fiscale eliminando cartelle inesegibili”

19 Marzo 2021, di Alessandra Caparello

Occorre concentrarsi sui crediti esigibili e ripulire il magazzino fiscale, eliminando le cartelle che non possono essere riscosse. La proposta da inserire nel Dl Sostegni viene soCosì su Facebook il viceministro all’Economia in quota M5S, Laura Castelli.

Pulizia del magazzino fiscale, quello di cui stiamo parlando, vuol dire stralciare le posizioni relative a crediti inesigibili, di queste oltre il 15% fa capo a soggetti falliti, il 13% a soggetti deceduti o ditte cessate, il 13% a nullatenenti (anagrafe tributaria negativa) e il 45% a contribuenti sottoposti ad azione cautelare\esecutiva. E su molte di queste posizioni le norme a tutela del contribuente (come l’impignorabilità della prima casa), inibiscono o limitano le azioni di recupero. Dobbiamo dare la possibilità all’agente della riscossione di concentrarsi sui crediti esigibili.