Caso Parnasi, indagati anche ai tesorieri di Pd e Lega

21 Settembre 2018, di Alberto Battaglia

Il tesoriere del Pd, Francesco Bonifazi, e quello della Lega, Giulio Centemero, sarebbero coinvolti nell’inchiesta sui soldi versati dall’imprenditore Luca Parnasi, attualmente agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione nell’ambito dell’inchiesta sullo stadio della Roma. Bonifazi, a quanto apprende il Corriere, sarebbe indagato per finanziamento illecito; notizia che non è stata smentita dal diretto interessato su Twitter: “Non c’è nessun finanziamento illecito al Pd, non c’è nessuna fattura falsa della Fondazione Eyu. Abbiamo tutti i documenti in regola”, si è difeso, mentre una nota del Pd parla di “ipotesi infondate” senza smentire, anche qui, l’esistenza delle indagini a carico di Bonifazi.

I fondi che sarebbero stati dirottati illecitamente sul Pd sono transitati attraverso le fondazioni Eyu (150mila euro). Per la Lega invece si sarebbe passati dalla fondazione presieduta dallo stesso Centemero, Più Voci, (250mila euro).