Caro bollette gas: risparmio potenziale di 53 euro passando al mercato libero

27 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Il balzo record dei prezzi del gas naturale mette in apprensione le famiglie italiane. E’ più che concreto il rischio di una stangata bollette nonostante le misurevarate dal governo per stemperare gli effetti del cari-prezzi.

Secondo il nuovo Osservatorio di Tariffe.Segugio.it e SOStariffe.it, in media con le offerte del Mercato Libero del gas è possibile risparmiare 53 euro all’anno abbandonando il mercato tutelato. Lo studio ha analizzato la spesa media per il gas delle famiglie la cui fornitura è ancora in regime di Maggior Tutela. In base ai dati raccolti, è stato poi calcolato il risparmio medio ottenibile con il passaggio al Mercato Libero.

In Veneto le bollette più salate

Ecco l’elenco regione per Regione delle spese medie e dei possibili risparmi passando al mercato libero:

Consumi e costi GAS Italia 
REGIONE  Consumo Gas in M3  Bolletta Maggior Tutela   Bolletta Mercato Libero Risparmio
Abruzzo 935 681 € 631 € 50 €
Basilicata 940 686 € 640 € 46 €
Calabria 783 674 € 633 € 41 €
Campania 784 640 € 601 € 39 €
Emilia-Romagna 1135 828 € 760 € 68 €
Friuli 1069 749 € 687 € 62 €
Lazio 845 705 € 660 € 45 €
Liguria 666 537 € 499 € 38 €
Lombardia 1140 792 € 725 € 67 €
Marche 965 731 € 681 € 51 €
Molise 1003 734 € 678 € 57 €
Piemonte 1129 854 € 785 € 69 €
Puglia 805 604 € 565 € 39 €
Sicilia 727 619 € 582 € 37 €
Toscana 919 713 € 661 € 52 €
Trentino 1208 842 € 766 € 76 €
Umbria 949 705 € 652 € 53 €
Valle d’Aosta 1063 778 € 723 € 55 €
Veneto 1200 861 € 792 € 69 €
         
Media Italia 961 723 € 669 € 53 €
Rilevazioni Tariffe.Segugio.it su elaborazione di SOStariffe.it sulla base dei dati raccolti nei 24 mesi precedenti alla pubblicazione dello studio. 
I dati relativi al costo bollette del mercato libero è basato sull’offerta migliore individuata dagli utenti sui siti di comparazione di Tariffe.Segugio.it e SOStariffe.it. 

 

In base ai dati medi di consumo l’Osservatorio stima una spesa annuale per la fornitura di gas in regime di Maggior Tutela pari a 723 euro. Il valore minimo rilevato viene registrato in Liguria con una spesa annuale di 537 euro. Sono quattro (Trentino, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna) le regioni che superano una spesa media annuale di 800 euro.

Il primato di spesa spetta al Veneto con una spesa media di 861 euro all’anno in regime di Maggior Tutela. In totale, sono nove le regioni che si piazzano al di sopra della media nazionale per quanto riguarda la spesa annuale per una fornitura di gas naturale nel mercato tutelato.

Al di sopra della media nazionale ci sono anche la Lombardia, la Valle d’Aosta, il Friuli, le Marche e la Toscana. Al Sud, invece, i dati sono più bassi con una spesa media che scende fino a 619 euro in Sicilia.

I risparmi potenziali con il passaggio al Mercato Libero

Per ridurre la spesa può essere utile passare alla migliore tariffa gas del Mercato Libero. Attivando una tariffa conveniente, infatti, è possibile sfruttare un prezzo della materia prima più basso rispetto a quello praticato nel servizio di Maggior Tutela. Il costo più basso del gas consumato si rifletterà sulla bolletta e, quindi, sulla spesa annuale per la fornitura.

Lo studio conferma che, in media, è possibile ottenere un risparmio annuale di 53 euro sulle bollette del gas scegliendo di passare dal mercato tutelato al Mercato Libero. Questo dato deriva dal confronto tra la spesa media registrata, su base nazionale, nel servizio di Maggior Tutela e quella accessibile attivando la migliore offerta del Mercato Libero (considerando i dati di consumo medio su base nazionale indicati in precedenza). La spesa annuale media per il gas scegliendo il Mercato Libero sarà di 669 euro.

Anche i margini di risparmio sono differenti da Regione a Regione. Il risparmio tende ad essere superiore per le regioni in cui si registra un consumo medio superiore al dato medio nazionale. Il risparmio massimo viene registrato in Trentino. In questa regione, infatti, è possibile risparmiare in media 76 euro all’anno.

Al di sopra della media nazionale, per quanto riguarda il risparmio, ci sono anche Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Lombardia, Friuli, Molise e Valle d’Aosta. Il risparmio minimo, invece, viene rilevato in Sicilia dove è possibile tagliare la spesa annuale, scegliendo il Mercato Libero, di una media di 37 euro all’anno. Il risparmio medio è inferiore ai 40 euro annuali anche in Campania, Puglia e Liguria.