Caro-bolletta, Draghi: ‘favorevole a ipotesi consorzio Ue per stoccaggio gas. Misure strutturali in legge bilancio’

6 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Mario Draghi sarebbe favorevole all’opzione di un consorzio europeo per lo stoccaggio del gas. Lo ha detto lo stesso presidente del Consiglio, rispondendo a domanda in conferenza stampa a Brdo, al termine del vertice Ue in Slovenia.

“Di energia si è parlato molto rapidamente: la presidente ad Atene aveva ventilato la possibilità che la Commissione potesse acquisire un ruolo di acquirente comune come per i vaccini, concetto accolto molto favorevolmente da tutti. La prossima settimana o la successiva la commissione presenterà una proposta che poi dovrà essere discussa al consiglio Ue”.

“Certamente – ha affermato Draghi – reputo una cosa molto positiva non farsi trovare impreparati rispetto a picchi dell’energia che non hanno solo conseguenze sull’economia ma anche sulla distribuzione, sulla diseguaglianza”.

“L’aumento dei prezzi dell’energia che stiamo sperimentando in Italia è problema di tutti, come al solito più poveri sono più il problema è grave. Anche tra i Paesi balcanici c’è grande preoccupazione – ha rimarcato il premier, che ha parlato anche della possibilità di misure strutturali da inserire nella legge di bilancio per far fronte ai problemi del caro-energia caro-bolletta -A parte la determinazione a proseguire la strategia di mitigare i costi sociali di questi aumenti dei prezzi tenendo in mente la sostenibilità del processo, bisogna pensare a misure di tipo strutturale, su questo stiamo riflettendo. La riflessione avrà luogo all’interno della legge di bilancio, lì vedremo le varie possibilità”.