Car: “Offerta di Intesa su Ubi Banca per noi è inaccettabile”

20 Febbraio 2020, di Alberto Battaglia

“L’ops di Intesa-Unipol, come prospettata, appare ostile, non concordata, non coerente coi valori impliciti di Ubi e dunque inaccettabile. Ubi è una banca sana, stabile, redditizia, ben gestita per competenze e risorse umane, competitiva e riconosciuta sul mercato di riferimento, realtà centrale per il sistema socio-economico del Paese”. E’ quanto afferma in una nota il Car, il patto di Ubi Banca, che raggruppa circa il 18% del capitale di Ubi banca.

I soci del Car esprimono la volontà “di tutelare il loro investimento e la banca con i suoi territori di riferimento, e si sono impegnati in un progetto di medio e lungo periodo”.

Nel frattempo l’ad di Intesa, Carlo Messina ha escluso che l’offerta possa essere ritoccata al rialzo: “Non so cosa il board deciderà, sono liberi di decidere quel che è meglio per gli azionisti. Ci sono zero probabilità di aumentare il prezzo di offerta”, ha detto Messina in un’intervista a Bloomberg tv.