Canone Rai, evasione diminuisce ma paga anche chi non ha tv

6 Ottobre 2017, di Livia Liberatore

Da quando il pagamento del canone Rai è stato inserito nella bolletta dell’energia elettrica, l’evasione fiscale è diminuita e il provvedimento ha garantito un afflusso fiscale aggiuntivo per lo Stato di 420 milioni rispetto al 2015: di questi, 280 milioni sono andati alla Rai e il resto all’erario. Grazie all’inserimento del canone in bolletta gli evasori sono diminuiti dal 36% al 10%.

L’evasione della tassa resta tuttavia alta, secondo un’analisi sul tema commissionata dal Ministero dell’Economia. E c’è un’anomalia: a pagare i 100 euro del canone sono state anche le famiglie che non hanno la televisione. Per la precisione, 446.730 famiglie.