Campari: sprint a Piazza Affari dopo bilancio. Titolo oltre +4%

1 Marzo 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Il titolo Campari si conferma il migliore dell’indice Ftse Mib. Effetto positivo dall’annuncio dei risultati di bilancio del 2015, che hanno messo in evidenza utili netti per 175,4 milioni, in crescita +36,1% e vendite nette pari a 1.656,8 milioni, in aumento del 6,2%. Le quotazioni di Campari salgono oltre +4%, attestandosi a 7,56 euro.

L’ebitda prima di oneri e proventi non ricorrenti è stato pari a 380,1 milioni (+12,6%), l’ebit in crescita dell’11,6% a 332,7 milioni. Il consiglio di amministrazione ha deliberato di proporre all’assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,09 euro per azione (in aumento del 12,5% rispetto al dividendo distribuito per l’esercizio 2014).

Così ha commentato i risultati l’amministratore delegato Bob Kunze-Concewitz:

“Guardando al futuro, con riferimento al quadro macroeconomico, riteniamo che la volatilità in alcuni mercati emergenti, nonché il recente indebolimento delle principali valute estere possano continuare anche nel 2016. Contestualmente, siamo fiduciosi nell’ottenere uno sviluppo positivo e profittevole del business, trainato dalla crescita delle marche a priorità globale e a elevata marginalità (in particolare gli aperitivi, il whisky americano e i rum giamaicani), e dalla performance positiva dei mercati geografici strategici per il Gruppo”.