Caf: meno risorse, ma il lavoro resta lo stesso

13 Luglio 2017, di Alberto Battaglia

I Caf riceveranno progressivamente meno fondi dallo stato, anche se il loro lavoro non è diminuito: così scrive il fatto ricordando come nella scorsa legge di bilancio siano previsti tagli da 30 milioni nel 2017 (da 276 milioni del 2016) e di altrettanti entro il 2019. “Nella stagione dichiarativa 2016, la Consulta stima che i Caf abbiano trattato 17,5 milioni di dichiarazioni e che le pratiche online siano cresciute al massimo da 1,4 a 1,8 milioni”, rispetto all’anno precedente. E nel 2017 i numeri non si scosteranno di tanto con oltre 17 milioni di dichiarazioni a carico dei Caf e precompilate stimate tra 1,8 e 2,3 milioni.

Lo scenario atteso per il 2017 non è molto diverso, con oltre 17 milioni di dichiarazioni a carico dei Caf e precompilate stimate tra 1,8 e 2,3 milioni