BRI, allarme su calo prestiti internazionali delle banche

22 Aprile 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – In calo i prestiti internazionali delle banche nell’ultimo trimestre del 2015. A renderlo noto le recenti statistiche della Bri, la banca dei regolamenti internazionali (Bis) da cui emerge che il calo cominciato nei primi mesi del 2015 e concentrato nel terzo trimestre nei paesi emergenti e nell’interbancario si è esteso a tutti i settori, aree valutarie e regioni.

Nei dettagli il calo del credito ai mercati emergenti è stato dell’8% nel quarto trimestre, il maggior calo dal 2009 e solo in Cina è sceso di 114 miliardi di dollari. Nell’area euro e negli Stati Uniti il calo è stato del 3%, arrivando a complessivi 354 miliardi, principalmente in Europa (267 miliardi). I ribassi maggiori sono stati in Francia e Germania, rispettivamente con 76 e 46 miliardi, mentre i prestiti a Italia, Portogallo e Grecia sono rimasti pressochè invariati.