Brexit: UBS, HSBC e Goldman Sachs pronte a trasferirsi fuori dalla City

19 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – La Brexit fa paura alle banche. HSBC e UBS, due delle più importanti in Europa, si dichiarano pronte a trasferire 1000 posti di lavoro dalla City di Londra se la Brexit dovesse concretizzarsi veramente. UBS ipotizza un trasferimento di circa il 20% della sua forza lavoro, mentre HSBC si è detta pronta a spostare alcune unità operative a Parigi.

Stessa scelta per la banca americana Goldman Sachs che  intende trasferire circa mille addetti a Francoforte come cita il quotidiano Handelsblatt.

“Il numero di addetti in Gran Bretagna verrà dimezzato per raggiungere le 3.000 unità, poiché l’istituto intende delocalizzare i suo posti in Europa e a New York”.