Brexit, Tusk: “nei negoziati con Regno Unito, nessun approccio punitivo”

31 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

“I negoziati che andiamo ad iniziare saranno complessi e a volte ci saranno delle divergenze. Non c’è modo di evitarlo. Ma la Ue non avrà un approccio punitivo. La Brexit è già abbastanza punitiva da sé”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk, commentando l’avvio delle trattative per l’uscita di Londra dall’Unione Europea nel corso di una conferenza stampa a La Valletta, nel giorno in cui vengono presentate ai 27 le linee guida del negoziato.

Con il Regno Unito, ha sottolineato Tusk:

“non ci saranno negoziati paralleli” sui termini del divorzio e contemporaneamente sull’accordo commerciale, ha ribadito Tusk nella conferenza stampa insieme al presidente di turno della Ue, il premier maltese Joseph Muscat. “Questo è il mio primo divorzio e spero che sia l’unico”.