Brexit, Regno Unito accetta di pagare “assegno di divorzio”

14 Luglio 2017, di Livia Liberatore

Il governo britannico di Theresa May ha riconosciuto in un documento ufficiale che dovrà pagare un conto all’Unione europea per la Brexit. L’ammissione arriva dopo numerose richieste da parte dell’Unione europea perché il Regno Unito paghi una somma in vista del divorzio per coprire gli impegni di bilancio assunti da tempo in sede europea. L’Ufficio di responsabilità di bilancio, che sorveglia i conti pubblici britannici, ha detto che un costo di questo tipo non porrebbe una minaccia importante all’equilibrio di bilancio del Regno Unito. Previsto per il prossimo lunedì l’inizio del secondo round di negoziati Ue – Regno Unito sulla Brexit.