Brexit, May promette di dimettersi se i dissidenti votano il suo deal

27 Marzo 2019, di Daniele Chicca

La premier britannica ha alla fine offerto ai dissidenti del suo partito dei conservatori quello che volevano. Stando a quanto riferito da alcune fonti a Sky, Theresa May avrebbe promesso al gruppo dei deputati Tories della linea dura di fare come vogliono loro. In cambio del voto a favore del suo Withdrawal Agreement, la leader dei conservatori promette che rassegnerà le sue dimissioni. Lo farà solo se il suo deal passa lo scoglio parlamentare dopo le due bocciature di gennaio e marzo.

Sul Forex la sterlina è salita ai massimi di giornata, salendo dello 0,3% sul dollaro e dello 0,4% sull’euro (vedi grafico). Lo scenario più probabile ora sembra quindi quello del compromesso, in grado di scongiurare il recesso “duro” dall’Unione Europea. Sebbene “il rischio di una Brexit no-deal rimanga tuttora molto reale, siamo più ottimisti riguardo alle prospettive di una fine ordinata e abbastanza rapida alla saga della Brexit rispetto a quanto lo siamo stati per mesi”, dice il CIO di DWS Stefan Kreuzkamp.