Brexit, Goldman Sachs: la sterlina potrebbe deprezzarsi del 15%

4 Febbraio 2016, di Alberto Battaglia

MILANO (WSI) – Se il Regno Unito abbandona l’Unione Europea la sterlina si deprezzerà del 15%, questa la previsione della banca d’affari americana, Goldman Sachs, intervenuta così nel dibattito infuocato sulla cosiddetta Brexit.

In una ricerca la banca ritiene che gli investitori saranno disincentivati a portare capitali nel Regno Unito se il voto respingerà il nuovo accordo stretto dal premier, James Cameron, con l’Unione Europea.

Inoltre se l’economia britannica dovesse subire contraccolpi, a causa del deficit corrente, la sterlina andrebbe, anche qui, verso il ribasso.