Brexit fa paura: economia inglese comincia a traballare

18 Luglio 2017, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – Londra attira sempre meno gli europei in cerca di lavoro e ciò si riflette anche sul mercato immobiliare. Su tutto pesano i timori per la Brexit. A dirlo un report del think tank Centre for London, pubblicato da Reteurs.

“Nonostante un tasso di disoccupazione sui minimi da oltre 25 anni al 5,5%, la creazione di posti di lavoro è rallentata e il numero di registrazioni fiscali di lavoratori stranieri è sceso del 15% rispetto a un anno prima. “Mentre nessuno sa come andrà a finire la Brexit, questa analisi suggerisce che l’economia di Londra sta iniziando a traballare”, dice il direttore del think tank Ben Rogers.