Brembo-Pirelli: Equita parla di possibile fusione

23 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

La fusione Brembo-Pirelli secondo Equita Sim è un possibile scenario e le dichiarazioni del neo-presidente esecutivo Tiraboschi riportate da Il Sole 24 Ore supportano la tesi. “Con Brembo, Pirelli e Magneti Marelli si poteva creare un player di tutto rispetto sul mercato….-insieme `potevano e possono diventare un player di tutto rispetto”.

Dal punto di vista strategico, continua Equita Sim, avrebbe senso creare un operatore nazionale focalizzato nell’alto di gamma del settore auto con dimensioni ragguardevoli (fatturato di circa 8bn) anche se dal punto di vista industriale ci sarebbero limitate sinergie (poco a livello di costi, maggiori a livello commerciale e di R&D per prodotti futuri).
Come già segnalato in note passate, Equita ritiene che il deal sia potenzialmente più positivo per gli azionisti di Pirelli che vedrebbero rafforzata la struttura finanziaria e beneficerebbero di multipli medi più alti della nuova entità. A Piazza Affari i titoli Brembo e Pirelli segnano rispettivamente -0,568% a 11,93 euro e -0,61% a 5,82 euro.