Brasile, real ai massimi di sei mesi dopo arresto Lula

4 Marzo 2016, di Daniele Chicca

Il real brasiliano è saito ai massimi di sei mesi dopo che le autorità del paese sudamericano hanno arrestato l’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva. Il dollaro cede il 2,93% a 3,68 real. Prima della notizia, ieri in chiusura valevano 3,80.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, le autorità in Brasile dicono di avere le prove che Lula da Silva, vicino all’attuale leader Dilma Rousseff, abbia approfittato personalmente di una rete di corruzione e frode nell’assegnazione di appalti che ruotava intorno al gruppo statale petrolifero Petroleo Brasileiro SA.