Bper: titolo paga pegno, dopo diffusione della trimestrale

8 Agosto 2019, di Mariangela Tessa

Mattinata pesante per il titolo Bper, che perde il 3,60% a 3,35 euro, dopo la pubblicazione della trimestrale, pubblicata ieri a ridosso della chiusura del mercato. Nel secondo trimestre, l’istituto di credito ha raggiunto un utile netto di 100,5 milioni contro 307,9 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Il dato, però, non è confrontabile con il risultato del semestre 2018 che includeva utili non ricorrenti realizzati su titoli di debito.

Il dato, precisa la banca in una nota, ‘non è direttamente confrontabile con il risultato’ del semestre 2018 ‘che includeva utili non ricorrenti realizzati su titoli di debito’. Inoltre, sull’utile del semestre 2019 incidono gli oneri derivanti dalla svalutazione integrale della quota di competenza dell’intervento dello Schema volontario del Fitd in Banca Carige per 13,3 milioni e dai contributi (ordinario e addizionale) al Fondo di risoluzione unico europeo per complessivi 32,6 milioni. Quanto al secondo trimestre dell’anno, la banca ha realizzato un utile netto di 58,2 milioni, piu’ alto del consensus del mercato che si fermava a 47 milioni.