Bper e Carige: titoli in rialzo a Piazza Affari in attesa verdetto banca modenese dopo no Fitd

21 Dicembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Titoli Bper e Carige in rialzo a Piazza Affari, in attesa dell’esito della riunione del cda della banca modenese che, secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, tornerà a riunirsi oggi, valutando il modo di riprendere le trattative con l’Fitd, il fondo interbancario di tutela dei depositi che detiene la quota di maggioranza dell’istituto di credito ligure.

Ieri, nella comunicazione formale inviata al cda di Bper, il Fondo ha ripetuto quanto comunicato qualche giorno fa, quando aveva scritto che “la manifestazione di interesse (da parte di Bper) presenta termini e condizioni da approfondire che, allo stato, in particolare, per quanto riguarda il livello di ricapitalizzazione richiesto per Carige, non risulta conforme alle previsioni statutarie (articolo 35) relative agli interventi del tipo in questione”.

Bper ha presentato di fatto una manifestazione di interesse per l’acquisizione di una partecipazione pari all’88,3% di Carige, di cui l’8,3% detenuta da Cassa Centrale Banca e l’80% dal fondo interbancario.

L’offerta prevede che l’Fitd ricapitalizzi preventivamente l’istituto bancario, che verrebbe rilevato al prezzo simbolico di 1 euro.

Il no dell’Fitd costringe a questo punto Bper a rivedere la propria offerta, anche perché, ricorda il quotidiano di Confindustria, l’Fitd potrebbe sborsare al massimo 600-700 milioni di euro, e non quel miliardo chiesto inizialmente dalla banca modenese.