Bper avanza in Borsa (+1,7%), cda delibera piano di ottimizzazione del personale

24 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Seduta di rialzi a Piazza Affari per Bper che sale di circa l’1,7% a 1,82 euro. Ieri il consiglio di amministrazione della banca ha deliberato l’avvio di un processo volto a ottimizzare l’organico del Gruppo, attraverso l’uscita di 1700 risorse (oltre 2000 persone includendo le uscite previste dall’accordo con Intesa Sanpaolo) e un piano di ingressi finalizzato a favorire il ricambio generazionale. Gli interventi, definiti nell’ambito delle linee guida del Business Plan 2022-2024 in fase di definizione, saranno da attuarsi entro il 2024. “La manovra, il cui costo è previsto essere spesato nel Bilancio dell’esercizio 2021, verrà attuata previo espletamento della procedura sindacale di settore e nel rispetto delle normative vigenti”, si legge nella nota di Bper diffusa ieri.

“Considerando i costi occorsi in precedenti operazioni di ottimizzazione del personale da parte della banca (il business plan 2019-21 prevedeva uscite per 1700 persone a fronte di accantonamenti per esodi incentivati e Fondo di Solidarietà al 2020 pari a 136 milioni), stimiamo in via preliminare che l’impatto dell’iniziativa possa pesare per circa 150-180 milioni sull’utile 2021 (rispetto alla nostra stima di utile reported di 693 milioni)”, sottolineano gli analisti di Equita che mantengono la raccomandazione hold e target price di 2,2 euro su Bper. Il nuovo business plan dovrebbe essere presentato entro il primo trimestre 2022..