BP: perdita di bilancio di quasi 1 miliardo, ma AD è ottimista

26 Aprile 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Risultati di bilancio negativi per il colosso petrolifero BP, che ha reso noto di aver archiviato il primo trimestre del 2016 con una perdita, al loro delle tasse, di $865 milioni, causa l’impatto negativo del calo dei prezzi del petrolio.

La perdita misurata dalla voce “replacement cost loss” – una misura contabile comune che misura i profitti dell’industria petrolifera e che tiene in considerazione le fluttuazioni dei prezzi del petrolio – si è attestata a $485 milioni, contro un utile di $2,1 miliardi del primo trimestre dello scorso anno. Tale perdita è stata ben superiore a quella di $140 milioni attesa dagli analisti.

Già a febbraio, BP aveva annunciato perdite, nel 2015, di ben $6,5 miliardi, le peggiori su base annua in 20 anni.

Tuttavia, il titolo BP si conferma tra i migliori dell’indice Stoxx 600 Europe, sulla scia delle dichiarazioni improntate all’ottimismo e rilasciate dal numero uno Bod Dudley, che ritiene che le forze della domanda e dell’offerta di petrolio dovrebbero tornare in una condizione di equilibrio entro la fine del 2016, a vantaggio dei prezzi.