Borse, per Allianz segnali di ipercomprato sugli indici internazionali

9 Aprile 2021, di Redazione Wall Street Italia

Il rialzo di numerosi indicatori anticipatori e del sentiment economico, suggerisce che i tassi di crescita del Pil mondiale nel resto dell’anno potrebbero superare di gran lunga il potenziale. La ripresa economica dovrebbe quindi rimanere intatta.

Tuttavia, secondo Stefan Scheurer, Global Capital Markets & Thematic Research di Allianz Global Investor,  i dati aggregati potrebbero nascondere qualche turbolenza.

“Tale ipotesi – evidenzia l’esperto –  è confermata dagli indicatori tecnici, i quali segnalano che le azioni globali potrebbero risultare ipercomprate a seguito della recente ripresa, soprattutto negli Stati Uniti. Gli indicatori relativi al Giappone e ai mercati emergenti puntano a un contesto neutrale o di lieve ipervenduto. Di conseguenza, gli operatori del mercato Usa hanno acquistato opzioni put a copertura delle proprie posizioni.
Inoltre, la American Association of Individual Investors (AAII) ha riscontrato una diminuzione della percentuale di investitori bullish. Ciononostante, le posizioni aggregate evidenziano ancora un sovrappeso delle azioni e un sottopeso di obbligazioni e liquidità, anche se dall’inizio della pandemia oltre 1.000 miliardi di dollari sono detenuti in fondi del mercato monetario globale e nelle ultime 21 settimane la raccolta netta complessiva dei fondi azionari globali si è attestata attorno ai 560 miliardi di dollari”.