Borse mondiali da record: indice MSCI supera la soglia dei 500 punti

7 Novembre 2017, di Daniele Chicca

Prosegue il rally delle Borse mondiali, che non danno segni di ritirata. Gli investitori sono ottimisti e la caccia di rendimenti ha spinto l’indice MSCI dell’azionario mondiale in rialzo per la nona seduta consecutiva. Forte di un balzo dello 20% su base annuale e dello 0,2% oggi, l’indice ha oltrepassato la soglia dei 500 punti. Dopo i record di Wall Street di ieri, in seduta il Nikkei ha toccato il livello più alto dal 1992. Il Dax tedesco ha toccato un nuovo massimo intraday, mentre le Borse europee scambiano ai massimi di due anni e mezzo con la sola Londra in discesa.

“Il contesto è quasi perfetto per l’azionario”, osserva a Reuters il global strategist di Pictet Asset Management Luca Paolini, sottolineando come la crescita economica nominale stia accelerando e come gli utili societari siano convincenti ovunque.

L’indice paneuropeo delle Borse d’Europa (l’EuroStoxx 600) guadagna circa lo 0,2% a metà mattina con diversi settori in territorio positivo. Sono i titoli del comparto oil & gas a essere i più richiesti fin dai primi scambi, con rialzi dello 0,8%. I prezzi del greggio sono sostenuti dalle epurazioni in atto in Arabia Saudita e dalle tensioni del Regno del Golfo con l’Iran. Il titolo Tullow Oil è in testa al listino europeo con un progresso di quasi il 4%.