Borse mondiali raggiungono un nuovo record, Eurozona sfiora top di 10 anni

30 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

Favorite dal rialzo del comparto tecnologico e dal recupero dell’Ibex spagnolo, le Borse mondiali hanno raggiunto nuovi livelli record oggi. I titoli del settore hi-tech sono spinti dalle novità positive riguardanti i nuovi iPhone. I modelli iPhone X, lo smartphone di alta gamma di Apple che arriva sul mercato il 3 novembre, hanno ricevuto preordini superiori alle aspettative.

Le Borse mondiali approfittano della ripresa del mercato spagnolo dopo che il governo di Madrid ha commissariato la regione con mire secessioniste della Catalogna. Un sondaggio pubblicato nel fine settimana ha allentato le tensioni sull’annosa questione della secessione e del possibile smembramento non solo della Spagna ma di tutta l’Unione Europea. Dalla rilevazione è emerso che gli indipendentisti, alla guida di un governo di minoranza in Catalogna, potrebbero perdere la maggioranza nelle elezioni regionali previste a dicembre.

L’indice paneuropeo dell’area euro è in progresso dello 0,2% avvicinandosi ai massimi di dieci anni. L’indice MSCI delle Borse mondiali, che rispecchia l’andamento di 47 listini azionari, sale dello 0,2% portandosi sui massimi di sempre. L’indice di riferimento ha fatto un balzo del 17,7% quest’anno e di questo passo si appresta a mettere a segno il risultato più positivo dal 2013. Sul Forex l’euro risale dai minimi di tre mesi (+0,2% a quota $1,1635).