Borse europee si preparano ad avvio in rialzo: i temi da seguire oggi

14 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Per le principali Borse europee (quella di Milano compresa) si prospetta un avvio di contrattazioni in rialzo, con gli investitori che stanno digerendo i dati macro e le trimestrali arrivate dagli Stati Uniti. In particolare, si guarda agli ultimi dati sull’inflazione degli Stati Uniti aumentata più del previsto a settembre, facendo salire la pressione sulla Federal Reserve (Fed). “Un tasso di inflazione del 5,4% è ben al di sopra dell’obiettivo medio del 2% della Federal Reserve. Tuttavia, il quarto mese consecutivo di inflazione stabile supporta ancora il passaggio graduale e trasparente della Fed verso una politica di inasprimento”, afferma Ben Laidler, global markets strategist di eToro, secondo il quale “questa inflazione alta ma stabile e una Fed che va a rilento sostengono i mercati, con guadagni in ripresa e valutazioni di mercato superiori alla media”.

Intanto secondo le indicazioni arrivate ieri sera la Fed di Jerome Powell potrebbe iniziare a ridurre l’ammontare di asset che acquista ogni mese nell’ambito del suo programma di Quantitative easing, lanciando così il tapering, a partire dalla metà di novembre. Il tapering potrebbe essere avviato attraverso una riduzione degli acquisti di $10 miliardi per i Treasuries Usa e di $5 miliardi per i titoli garantiti dai mutui, per un ammontare complessivo di $15 miliardi al mese. Al momento, con il suo programma di QE, la Fed acquista asset per un valore totale di $120 miliardi al mese.

A livello macro, dopo l’inflazione e i prezzi alla produzione in Cina, il calendario di oggi prevede per gli Stati Uniti l’aggiornamento settimanale con i sussidi alla disoccupazione, ma anche i prezzi alla produzione e i dati su scorte e produzione greggio. Focus anche sulla stagione degli utili a Wall Street che, dopo i conti del terzo trimestre di JP Morgan, oggi si concentra su Bank of America, Citigroup, Morgan Stanley e Wells Fargo.