Borse europee provano il rimbalzo, corre petrolio in vista di un accordo Arabia-Russia

2 Aprile 2020, di Mariangela Tessa

Avvio di seduta col segno più per le Borse europee. Nelle prime battute, Milano fa +1% mentre Francoforte e Parigi avanzano di mezzo punto.

A spingere le Borse è soprattutto il settore petrolifero: il greggio rimbalza con forza dopo che il presidente Usa Donald Trump ha dichiarato di attendersi a breve un accordo tra Arabia e Russia che ponga fine alla guerra sui prezzi. Cosi’ il Wti segna +9% a 22,1 dollari e il Brent guadagna oltre il 10% a 27,2 dollari.

A Piazza Affari volano tutti i titoli del comparto petrolifero. Acquisti anche su Pirelli (+2,5%). Tra i titoli meno brillanti Intesa Sanpaolo che cede l’1% mentre Fiat, dopo il crollo delle immatricolazioni in Italia (-9%), inizia in volatilità (-3,3%) ma ora viaggia attorno alla parita’

Sul mercato dei cambi, l’euro resta sotto la soglia di 1,1 dollari ma risale a 1,095 (da 1,0941 di ieri sera). La moneta unica vale anche 117,4 yen (da 117,26), mentre il rapporto dollaro/yen e’ stabile a 107,2.