Borse europee, prevale cautela aspettando la Bce. Raffica di trimestrali

28 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Partenza mista e all’insegna della cautela per le principali Borse europee nel giorno della riunione della Banca centrale europea (Bce). Nei primi minuti di scambi i listini del Vecchio continente viaggiano in ordine sparso: il Dax di Francoforte e il Ftse 100 si muovono in territorio negativo con ribassi rispettivamente dello 0,18% e dello 0,10%, il Cac40 di Parigi avanza dello 0,24 per cento.

Gli indici mostrano una certa prudenza in attesa delle indicazioni che arriveranno alle 13:45 dal comunicato ufficiale della Bce e dalla conferenza stampa di Christine Lagarde a partire dalle 14:30. I mercati non si attendono cambiamenti sostanziali nella politica dell’istituto di Francoforte. Secondo gli economisti di ING, la riunione della Bce di questa settimana è destinata a gettare le basi per l’incontro di dicembre, che potrebbe essere ricco di decisioni. Intanto nella riunione odierna i temi di discussione sul tavolo saranno diversi, tra cui il tema inflattivo ma anche i prezzi dell’energia elevati e i problemi nella catena di approvvigionamento che stanno complicando la vita della Bce.

A livello macro la seduta odierna vede in uscita alle 10 i vari indici di fiducia per l’Italia e per gli Stati Uniti il Pil Usa (stima flash del terzo trimestre 2021). A livello societario prosegue senza sosta la stagione degli utili a Wall Street come in Europa (sono uscite oggi le trimestrali di Volkswagen e Total). Giornata densa anche a Piazza Affari, dove sono stati pubblicati i conti di UniCredit, Tim, ST, Saipem e l’aggiornamento sui ricavi trimestrali di Stellantis.