Borse europee: avvio positivo. Ftse Mib parte in progresso del +1%

22 Aprile 2020, di Mariangela Tessa

Avvio positivo per le Borse europee dopo due sedute di vendite e che hanno visto un ritorno dell’avversione al rischio, con il crash del prezzo del greggio. A Piazza Affari, l’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in progresso dell’1% a 16.615 punti.

Francoforte sale dell’1%, Londra dello 0,9% e Parigi dello 0,3%.

Gli investitori restano cauti ma guardano alla diffusione del contagio, che sembra sotto controllo in alcuni Paesi che si apprestano a riaprire, come la Germania. Anche in Italia il Governo sta valutando una parziale riapertura a partire dal 4 maggio, mentre c’e’ attesa per il Consiglio europeo di domani che approverà il pacchetto di strumenti a sostegno dell’economia dell’Eurozona.

Restano però sotto pressione i prezzi del petrolio, indicando che il calo della domanda e la recessione in arrivo potrebbero essere piu’ pesanti di quanto ipotizzato finora. I prezzi riflettono poi i problemi di stoccaggio, che hanno portato i future maggio – scaduti ieri – sul Wti a trattare in negativo: questa mattina il Brent giugno perde il 12% a 17 dollari al barile sui minimi dal 1999 mentre il Wti giugno cala del 5% a 10,97 dollari.