Borse europee, avvio in rosso. Milano, maglia nera

8 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Avvio in rosso per le Borse europee spaventate dalle conseguenze dell’escalation Usa-Iran. Nella notte decine di missili provenienti dall’Iran hanno colpito le basi militari Usa in Iraq e l’attacco, secondo le prime stime, avrebbe provocato almeno 80 morti.

Il petrolio è tornato sui massimi da sette mesi, mentre continuano gli acquisti sull’oro, con le Borse asiatiche tutte in calo. Non fa eccezione l’Europa dove il listino peggiore è il Ftse Mib che cede in avvio l’1% seguito da Francoforte (-0,9%), Madrid e Parigi, con cali intorno allo 0,6%, e Londra (-0,34%).

Le tensioni riportano su il prezzo del petrolio con il Wti di febbraio scambiato a 63,2 dollari (+0,9%) e il Brent di marzo a 69 (+1,1%).