Borse europee: avvio in rialzo. A Milano vola Diasorin dopo ok FDA a test rapido

20 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

Avvio in rialzo per le Borse europee che cavalcano il maxi piano annunciato dalla Bce (con il commissario Ue Paolo Gentiloni che questa mattina ha aperto all’utilizzo del Mes) e le buone notizie provenienti dalla Cina con il secondo giorno di contagi zero da Covid-19.

Milano guadagna quasi il 4%, Francoforte il 6%, Madrid il 4,6% e Parigi quasi il 5% in scia anche ai balzi delle Borse asiatiche nella notte.

A Piazza Affari spicca Diasorin, dopo il via libera della Fda americana al test rapido di diagnosi per il coronavirus, annunciato la scorsa settimana dalla società italiana di diagnostica.

Ancora in calo lo spread. Il differenziale Btp-Bund scende a 184 punti, contro i 193 punti della chiusura di ieri, con il rendimento del titolo decennale italiano è dell’1,57%.

Risale anche il greggio che dopo la volata di ieri vede il future maggio sul Wti salire del 5,48% a 27,33 dollari al barile.

Sul fronte dei cambi, riprende vigore l’euro che vale ora 1,081 dollari (da 1,0689 di ieri) e 118,31 yen (da 117,682), quando il biglietto verde vale 109,45 yen (da 110,091). Risale la sterlina sul dollaro a 1,182 dopo che ieri aveva toccato i minimi dal 1985 a 1,1662 dollari.