BORSE EUROPEE, ATTENZIONE ALLE POTENZIALITA' DI QUESTO SETTORE

22 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

Di Hans Ulrich Jost, gestore del JB Euroland Value Stock Fund

Nella fase attuale, il tema principale per la nostra strategia di portafoglio è la dicotomia delle valutazioni, situazione che si è venuta a creare nel corso degli ultimi 14 mesi in diversi ambiti del mercato azionario europeo. Una metà del mercato, vale a dire i titoli difensivi come ad esempio quelli legati al settore dei beni di consumo, dell’healthcare, dei servizi di telecomunicazione, delle utility e dell’IT, scambiano a un rapporto P/E storicamente elevato, di circa 25x.

La richiesta di questi titoli è iniziata con la crisi finanziaria del 2008, poiché offrono la percezione di sicurezza tanto desiderata dagli investitori. Tuttavia, questa area del mercato, contraddistinta dalla crescita di qualità, è anche molto affollata, e le società offrono una crescita degli utili molto contenuta, tipicamente piatta o a una cifra.

L’altra metà del mercato azionario europeo è costituita dai titoli ciclici, ed è su questi che si concentra il nostro fondo. Il panorama comprende banche, compagnie assicurative, società petrolifere integrate, titoli del comparto industriale e dei materiali. Questi comparti ciclici sono evitati dagli investitori, ma stanno beneficiando dall’accelerazione del trend di crescita dell’Europa e scambiano su profitti normalizzati molto bassi, di 7-11x. Questo, a nostro avviso, rende gli investimenti in questo ambito molto interessanti.