Borse cinesi a due velocità, sale Shanghai

10 Febbraio 2020, di Mariangela Tessa

Chiusura a due velocità per le principali piazze finanziarie cinesi. L’inflazione di gennaio, proprio a causa del virus, ha raggiunto un risultato record da otto anni, con un boom degli alimentari, in particolare dei prezzi della carne di suino. A Shanghai l’indice composito ha guadagnato lo 0,51% a 2.890,49 punti. Più ampio il guadagno realizzato da Shenzhen che ha chiuso con un rialzo dell’1,21% a 1.757,26 punti. A Hong Kong, l’indice Hang Seng ha invece perso lo 0,59% a 27.241,34 punti.