Borse asiatiche: prevale il segno meno dopo downgrade Moody’s su Hong Kong

21 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Seduta con prevalenza di segni negativi per le principali borse asiatiche, che risente della bocciatura di Moody’s nei confronti sul rating di Hong Kong, che passa  da “Aa2” ad “Aa3”. Resta stabile l’outlook. L’agenzia in particolare è critica nei confronti del governo per la gestione dei mesi di proteste e disordini avvenuti nell’ex colonia britannica.

“La mancanza di piani tangibili per affrontare le preoccupazioni politiche, economiche e sociali della popolazione di Hong Kong avanzate negli ultimi nove mesi (dai manifestanti) puo’ riflettere una capacita’ istituzionale piu’ debole di quella che Moody’s aveva precedentemente valutato”, ha affermato l’agenzia di rating

Moody’s giudica inoltre “particolarmente lenta, timida e inconcludente” la risposta del governo ai manifestanti che chiedono piu’ democrazia e liberta’ politiche e protestano contro l’alto costo della vita.

Tornado alla Borse, , la piazza di Hong Kong è la peggiore (-2,47%). In rosso le borse cinesi, con Shanghai che avanza dello 1,11% e Shenzhen dell’1,09%. Chiusa la borsa di Taiwan.