Borse asiatiche negative sui timori di nuovi lockdown

29 Ottobre 2020, di Redazione Wall Street Italia

Azionario asiatico prevalentemente negativo, ma senza i tonfi dell’intensità di quelli che hanno affossato Wall Street alla vigilia.

L’indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo ha chiuso la sessione in calo dello 0,37% at 23.331.94. Male anche Sidney -1,61%, Seoul -0,65%, Hong Kong -0,22%, mentre la borsa di Shanghai sale dello 0,62%.

Protagonista in Giappone la BOJ, che non ha apportato alcun cambiamento alla politica monetaria del paese.

Alla fine del meeting del board, la BOJ (Bank of Japan, Banca centrale del Giappone) guidata da Haruhiko Kuroda, ha annunciato che il target sui tassi di interesse di breve termine rimane invariato al -0,1% così come attorno allo zero rimane il target dei tassi dei titoli di stato a scadenza decennale.

Dal report trimestrale della BOJ è emerso che il contesto è “di una incertezza estremamente alta riguardo all’outlook sull’economia e sui prezzi” e che “i rischi che incombono sull’outlok dell’economia e dell’inflazione sono rivolti verso il basso”.

La Bank of Japan, si legge ancora, “varerà tutti gli interventi necessari senza esitazione per proteggere l’economia giappone dagli impatti della pandemia del COVID-19”.