Borsa Usa: strategist solitamente ottimista vede cali del 4-7% a breve

30 Gennaio 2017, di Daniele Chicca

I mercati azionari americani sono su livelli di ipercomprato record e a questi i prezzi gli investitori non dovrebbero prendere rischi e prepararsi a un ritracciamento a breve dei listini principali del 4-7% dai massimi toccati la settimana scorsa. È il parere di uno strategist di Wall Street solitamente rialzista in fatto di prospettive di Borsa.

L’indice della volatilità CBOE è sceso ai minimi di due anni e mezzo con il Dow Jones che ha raggiunto e oltrepassato la soglia “magica” dei 20 mila punti. È un sintomo dell’eccessivo ottimismo dei trader, secondo Tony Dwyer, senior managing director e chief market strategist di Canaccord Genuity.

La percentuale di società quotate sull’indice allargato della Borsa Usa, l’S&P 500, con una media mobile a 10, 50 e 200 giorni sopra la media è molto elevata e dovrebbe fare riflettere, secondo l’analista, che all’emittente CNBC ha dichiarato questo weekend: “è una combinazione di tutte queste cose che crea un contesto che dovrebbe portare a un piccolo ritracciamento drastico“.