Borsa Milano guardinga in avvio: bene Intesa e Unicredit, arrancano Enel e TIM

2 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Primi scorci di giornata poco mossi per Piazza Affari dopo l’avvio sprint del mese di novembre. Il Ftse Mib dopo i primi minuti di contrattazioni segna +0,07% a 27.225 punti, mantenendosi così sui massimi pluriennali. Tra le blue chip milanesi spicca il +0,9% di Campari, bene anche STM (+0,73% in area 41,45 euro). Tra le banche si muovono bene sia Unicredit (+0,5%) che Intesa Sanpaolo (+0,6%) con quest’ultima che domani diffonderà i conti del terzo trimestre.

Tra i segni meno ci sono invece Telecom Italia (-0,9%) e Enel (-0,52%).

Oggi prenderà il via la due giorni della Federal Reserve che culminerà domani sera con l’annuncio di politica monetaria e la conferenza stampa di Jerome Powell. Gli operatori si aspettano che la Fed annunci in questa occasione l’avvio del tapering (riduzione del piano di acquisti mensili), ma presteranno anche attenzione alle parole di Powell sui tassi di interesse. Tra le banche centrali attesa anche per la Bank of England (BoE), in agenda giovedì. Infine sul fronte macro, venerdì toccherà ai dati sul mercato del lavoro Usa.