Borsa Italiana: banche, BP e BPM sospesi in attesa di comunicato

23 Marzo 2016, di Laura Naka Antonelli

MILANO (WSI) – Le azioni Bpm e BP e relativi strumenti derivati sono stati sospese dagli scambi in attesa di un comunicato. Lo annuncia Borsa italiana. Oggi sono in calendario i consigli dei due istituti per decidere sulla fusione.

Nella giornata di ieri a parlare del caso delle due banche popolari è stata la numero uno della vigilanza sulle banche della Bce, Daniéle Nouy.

Nouy ha definito l’operazione eventuale di fusione “molto importante”: una operazione che deve avere “successo”, in quanto “probabilmente sarà la prima di una serie”. Di conseguenza, è fondamentale che i requisiti siano “adeguati” e che “la banca (risultante dalla fusione) sia “forte fin dall’inizio”.

Sarà la terza banca italiana e deve dunque versare in condizioni che siano paragonabili con quelle delle sue pari. Questa è la ragione per cui facciamo la vigilanza”.

Non è mancato l’avvertimento:

“Sappiamo tutti che in altri Paesi, e forse anche in Italia, alcune fusioni e alcune operazioni hanno finito per creare una situazione peggiore. Per questo motivo stiamo lavorando molto duramente con i colleghi italiani, affinché ci siano i requisiti adeguati. Non più del dovuto, ma neanche meno”. Insomma: “diamo il benvenuto alle fusioni in Italia ma devono essere fusioni che abbiano successo“.