Boccia, MPS: “a questo punto Stato intervenga da subito”

25 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Se lo Stato deve intervenire per salvare Mps, che lo faccia sin dall’inizio. A dirlo il presidente della commissione Bilancio della Camera, Francesco Boccia nel corso di un’intervista a Quotidiano nazionale sul piano per mettere in sicurezza il Monte dei Paschi di Siena.

“Non ha senso parlare di soluzione di mercato e fare intervenire lo Stato solo in ultima istanza, a partita chiusa, nel caso in cui manchino i capitali. Se lo Stato deve immettere risorse allora che gestisca l’intervento sin dall’inizio”.

Il presidente Boccia ipotizza meglio l’ingresso di Cassa Depositi e Prestiti al 40-45% in Atlante (o nel fondo preposto).

“Fondo che dovrebbe accogliere i capitali, non solo di banche italiane, ma anche di grandi banche internazionali. In questo modo si potrebbe intervenire con soldi veri: diversi miliardi. Le paure sui mercati si spazzano via solo con i soldi veri non con prestiti su prestiti”