Bitcoin supera anche $55.000, +87% da inizio anno. Ma arriva la grana del dipartimento di Giustizia Usa

7 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

La corsa del Bitcoin prosegue, portando il valore della criptovaluta numero uno al mondo a superare anche la soglia dei $55.000, al record in quasi cinque mesi.

La moneta digitale sale di oltre il 7%, a $55.076 (dati Coindesk), dopo essere volata a $55.499, in crescita del 13% soltanto questa settimana e dell’87% dall’inizio dell’anno. Bene anche l’Ethereum, in rialzo fino a +3% circa a $3.575,73.

Nella giornata di martedì, il presidente della Securities and Exchange Commission Gary Gensler h affermato, nel corso di una audizione alla Commissione di servizi finanziari della Camera, che la Sec non ha alcun piano per vietare le criptovalute, in quanto una misura del genere dovrebbe essere decisa, piuttosto, dal Congresso americano.

Una notizia delle ultime ore che potrebbe pesare però sul comparto delle criptovalute è il lancio del National Cryptocurrency Enforcement Team da parte del dipartimento di Giustizia Usa.

“Le piattaforme di scambio delle criptovalute vogliono essere le banche del futuro. Bene, noi dobbiamo accertarci che la gente abbia fiducia, nel momento in cui utilizza questi sistemi, e dobbiamo essere pronti a sradicare eventuali abusi. Il punto è proteggere i consumatori”, ha detto il Vice procuratore generale Lisa Monaco.