Bitcoin scivola dopo che principe saudita la paragona a crac Enron

23 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

Secondo il principe saudita Alwaleed bin Talal Al Saud i prezzi del Bitcoin sono destinati a implodere e il fenomeno secondo lui ricorda da vicino quello della truffa finanziaria di Enron.

“Non credo nel Bitcoin. Penso che un giorno imploderà. Si sta formando un altro caso Enron“, ha dichiarato alla CNBC Alwaleed. “Non ha senso, è una cosa che non è regolamentata, non è sotto il controllo e la supervisione di alcuna banca centrale”.

In seguito a tali dichiarazioni i prezzi del Bitcoin, che già in giornata stavano scendendo dai massimi di sempre oltre i 6mila dollari, hanno subito un’accelerazione al ribasso in un contesto di elevata volatilità, come è diventata ormai una consuetudine.